FORMAZIONE

Progetto PM

Musicoterapia per persone sane

Già da alcuni anni anche in Italia la musicoterapia si avvale dell'uso attivo e passivo degli strumenti a percussione e del canto per la cura di molte patologie di diversa origine, dalla sindrome di Alzhaimer al recupero dal coma, sia come supporto nel trattamento di disabili tanto in età giovanile che avanzata. Contrariamente a quanto avviene in altri paesi è ancora poco utilizzata nel trattamento di persone clinicamente sane. Al pari di una alimentazione corretta, di una buona ossigenazione o di una moderata pratica sportiva, l'esperienza musicale individuale o collettiva, in particolare legata all'utilizzo di percussioni e voce può consentire a chiunque di migliorare alcuni aspetti della propria vita quotidiana, sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico. Musica e ritmo coinvolgono profondamente e con estrema facilità diversi aspetti dell'individuo a volte difficili da raggiungere con altri mezzi. L'aspetto ludico dell'esperienza contribuisce a vincere molte resistenze e suggerisce quindi la sperimentazione nei campi più svariati. Lavorando con strumenti musicali molto semplici e con la propria voce si può migliorare la qualità della relazione ed incoraggiare la crescita personale all'interno del gruppo, come pure abbreviare notevolmente i tempi di scongelamento delle relazioni o di condivisione degli obiettivi. Questo progetto è diretto a gruppi di lavoro, formatori, insegnanti, psicologi di comunità, educatori, aziende, enti. È applicabile sia nelle attività routinarie sia come supporto di momenti formativi. È particolarmente indicato nelle situazioni di crisi e di cambiamento di comportamenti consolidati. Attenzione, non si tratta di una sorta di panacea, buona per tutti i  mali, bensì di uno strumento estremamente flessibile che, usato con intelligenza e chiarezza di obiettivi, permette di superare gran parte degli ostacoli con estrema facilità. L'esperienza che proponiamo è un'esperienza collettiva, sperimentata con successo in comunità di diversa estrazione: aziende, associazioni di volontariato, gruppi di auto-aiuto, prime classi degli istituti superiori, gruppi di bambini e genitori. Antonio Gentile è stato uno dei pionieri di questa disciplina in Italia e la svolge sia in regime di libera professione sia in collaborazione con società di consulenza tra le quali citiamo Atelier Srl di Milano Imagine di Tortona, con cui ha un rapporto più che quindicennale e TrainingMeta Srl di Bologna. Tra gli altri citiamo HE, Costa Eventi, ScuolaCoop.   Nel 2020 lancia il progetto Binary Stars.